Veni, vidi, vici

Tornei

Torneo San Lorenzo

Il primo tennis club ostigliese nasce nel 1949 per volere dell’avv. Giulio Strinasacchi con la seguente dicitura “T.C. Ostiglia”. Il campo da gioco è l’attuale campo centrale costruito nell’anteguerra assieme all’impianto dello stadio. Presidente è lo stesso Strinasacchi coadiuvato dal geom. Giacomo Tarozzi, dott. Alberto Zaniboni, Pittalunga e Guelfi entrambi tecnici dell’Eridania.

A que tempi pionieristici e intrisi di spontaneismo il giovane più promettente è un ragazzino di nome Piero Costa oggi affermato pubblicitario a Milano dopo un decennio trascorso a Caracas in Venezuela.

Dopo alcuni anni di attività vivace il T.C. Ostiglia inizia un lento declino e nel 1953 con la presidenza di Alberto Zaniboni si scioglie. Il campo da tennis diventa campo da basket e lo sport della racchetta cade momentaneamente nell’oblio.

Corre l’estate del 1958 quando un gruppo di giovani che sempre hanno tenuto desto in loro il sacro fuoco del tennis , ripartono da zero. Nasce il “Tennis club avv. G. Strinasacchi” con presidente il dott. Giancarlo Zaniboni, segretario Giulio Dal Zoppo e consigliere Marzio Morelli.

Con uno Zaniboni il tennis era finito e con un altro è ripartito. Nel 1963 Zaniboni lascia per il militare e alla presidenza subentra Sergio Barbi, da tutti conosciuto con il sopranome di “Gnaso” e da anni trapiantato a Treviso. Nel frattempo era iniziato quasi per gioco il “Torneo di S. Lorenzo”, che si disputava, come ancora oggi si disputa, per la fiera estiva di Ostiglia. Ben presto crebbe fino ad assumere un importanza nazionale grazie all’aiuto di tanti appassionati fra i quali ricordiamo Guido Carnevali, Franco Salata, Alessandro Soncini, e Mauro Bianconi., Angelo Schiavon, Benatti Cesare.

Nel nuovo millennio il circolo si rinnova, il presidente Daniele Bortolazzi  con i propri collaboratori Francesco  Boschetti e Lino Bellocchio in primis, è  in prima linea per la

trasformazione del circolo. L'obbiettivo è adeguarlo alle esigenze moderne,  promuovendo la prenotazione on line , più pratica ed indispensabile per i tanti soci che non abitano in paese.

E' storia di oggi la trasformazione del glorioso Torneo di  San Lorenzo , nato nel 1963 e cresciuto esponenzialmente di anno in anno, fino a raggiungere negli ultimi due anni

il massimo prestigio diventando "OPEN", aperto a tutte le categorie  , catalizzando nel paese addirittura tennisti professionisti.

Attualmente il circolo presidiato da Luca Secchi , con i collaboratori Puppato Fabio, Vignola Marco, Tomirotti Paolo, Cavallini Simone e Bortolazzi Daniele, VittorioPolloni  con l'aiuto di

piccoli e grandi sponsor, continua in questa direzione per rendere sempre migliore e più grande questo glorioso torneo, sicuramente tra i più longevi ed importanti della provincia e non solo.

Newsletter

Thank you! Your submission has been received!

Oops! Something went wrong while submitting the form